Che sia gioco estivo o simulacro consimile, il fantacalcio continua a riempire le giornate di migliaia di “aficionados” a tutte le latitudini. Aste segrete, diatribe da assemblea condominiale e telefonate fiume rappresentano il pane quotidiano di quanti, al solleone Agostano, preferiscono l’inconfondibile fremito della competizione sportiva. E’ un gioco entusiasmante ed avvincente quello del “fanta”, dove padronanza pallonara, strategia, ed un pizzico di fortuna, rappresentano ingredienti fondamentali in vista della conquista dell’agonato successo finale.

NON SUCCEDE MA SE SUCCEDE - E’ bene che vi rassegniate ad una regola non scritta: così come accade per le donne, anche ogni campionato ha il suo perché, e non esisterà mai una ricetta universale “a pronto effetto”. In questo articolo troverete diversi trucchi che hanno reso la mia partecipazione all’asta un vero e proprio successo:

1) Studiate il calendario e le giornate in ogni minimo dettaglio (come fosse quello con la donna nuda che trovate dal gommista o dal barbiere) “opzionando” i giocatori di squadre che godono di un calendario favorevole;

2) Schierate una difesa a 4 per il modificatore (mossa valida soprattutto nelle giornate connotate da poche segnature). In caso contrario optate per una retroguardia a 3: regola vuole che attaccanti e centrocampisti siano portatori sani di bonus. Attenti,però, alla classica eccezione;

3) Scegliere, almeno durante le prime 5 giornate, 3 punte prolifiche e puntellare il reparto prediligendo i restanti dalla lista dei meno quotati, ma con possibilità di giocare (la quotazione di quinto e sesto può lambire max 5 milioni);

4) Acquistare difensori titolari, “segnanti” e di grande rendimento. Non sprecate danaro per i big della stagione precedente. Propendete massimo per un solo calciatore panchinaro: le squalifiche e gli infortuni sono sempre in agguato! Occhio ai cartellini: oltre ai punti persi, si traducono in match saltati e la difesa, giocoforza, è un reparto dove necessariamente si devono schierare almeno tre pedine;

 

5) Nella scelta del giocatore bisogna valutare due aspetti imprescindibili: la costanza delle sue performance e la centralità del suo gioco;

6) Cercate sempre centrocampisti che tirano rigori e che battono punizioni: disporre di un bomber in mediana, equivale a poter contare nominalmente su 4 centravanti titolari;

7) Non innamoratevi dei nomi: un errore comune a molti fantallenatori è quello di puntare su un gruppo di calciatori e portarseli dietro fino al termine della contesa. Nulla di più sbagliato: nessuno, Higuain compreso, riuscirà a tenere una media costante per tutto l’arco del torneo. Abbiate il coraggio di vendere un big non più in forma in luogo di un sostituto nel pieno della condizione;

8) In sede di composizione della formazione non rinunciate mai all’ex dal dente avvelenato: contro la sua ex squadra, il goal, è più una certezza che un’eventualità;

Questo vademecum, considerata l’aleatorietà della materia, non deve essere interpretato quale verità assoluta, ma, al contrario, fungere da valido criterio guida in fase di progettazione di rosa e formazione. 

Il campionato è alle porte e la tensione alle stelle: buon fantacalcio a tutti!

 

di Maurizio de Ruggiero

 

Commenti   

0 # Penni 2017-11-23 14:58
I have checked your site and i've found some duplicate content, that's why you don't rank high in google's search results,
but there is a tool that can help you to create 100% unique articles, search for;
Boorfe's tips unlimited content

Here is my weblog - ReginaSmall: https://Jann21.jimdo.com
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

 

Ricerca personalizzata

Secondo codice: