Matteo Mevio, ultras del Milan e membro delle "Brigate Rossonere", mio amico d'infanzia, lotta tra la vita e la morte a causa di un terribile incidente stradale avvenuto la notte del 20 Ottobre a Milano. È, come me, tifosissimo dell'U.S.Avellino e durante le vacanze di Natale del 2005 mi chiese di assistere al match dei Lupi, contro il Verona, direttamente dalla Sud. Rimase estasiato, non tanto dalla performance della squadra e dal gioco espresso dai calciatori ma dal calore incredibile della curva. Matteo è da sempre un cultore del mondo ultras Italiano ed internazionale e per mesi non fece altro che parlare della singolarità della sciarpata e dell'intensità dei cori.

Con qualunque esponente delle curve su rapportasse, da Napoli a Londra, ha sempre dedicato un pensiero alla tifoseria biancoverde ed alla città di Avellino. Città che gli è entrata dritta nel cuore, al punto da guarnire le pizze dei locali dove ha lavorato in qualità pizzaiolo cosmopolita (a Londra, Cork, Napoli e Milano) con diversi ingredienti di agricoltura biologica provenienti dall'Irpinia. Forse sono stato oltremodo prolisso, ma so che Matteo sarà felice della dedica. Preghiamo per lui

 

di Maurizio de Ruggiero

 

                                                                           

Matteo, a Londra (Pizza Pilgrim) in compagnia del maestro Gino Sorbillo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

 

Ricerca personalizzata

Secondo codice: